mazar virus android

HMD Global, la compagnia finlandese che detiene la licenza per la produzione di smartphone con marchio Nokia per i prossimi anni, ha confermato la sua presenza al Mobile World Congress 2017. Lì, in quel di Barcellona, verrà annunciato ufficialmente il ritorno del fu colosso finlandese nel mercato degli smartphone, un mercato di cui ha perso lo scettro in epoca moderna a favore di Apple e Google. Al MWC 2017 la nuova Nokia presenterà almeno uno smartphone.

Si tratta di quello che ad oggi è noto come Nokia D1C, di cui sapremo di più a fine febbraio 2017. Oltre all’atteso D1C, importantissimo perché stabilirà la portata del ritorno dei finlandesi nel loro mercato principale, HMD Global annuncerà nuovi modelli. Saranno  ben cinque gli smartphone Nokia presentati nel 2017, con i licenziatari che hanno già imbastito gli accordi di produzione con i fornitori in Taiwan.

La seconda e la terza ondata di smartphone Nokia verrà lanciata con qualche mese di attesa aggiuntiva, nel secondo e nel terzo trimestre del 2017. I quattro dispositivi aggiuntivi avranno display da 5 a 5,7 pollici con supporto per risoluzioni Full HD o Quad HD (2560×1440 pixel). HMD Global ha già ordinato i display per i nuovi smartphone Nokia da varie compagnie, fra cui  LG Display, Century Technology e Innolux.

Le informazioni sull’imminente Nokia D1C sono naturalmente ben più diffuse: il dispositivo arriverà in due varianti con memorie e display differenti, entrambe però caratterizzate da un succulento rapporto qualità-prezzo. Il più costoso avrà infatti un prezzo di listino pari a circa 200 dollari, e avrà un display Full HD da 5,5 pollici con 3GB di RAM. La versione più economica, con display da 5 pollici a risoluzione HD (720p) e 2GB di RAM avrà invece un prezzo di 150 dollari.

La prima incursione di Nokia nel segmento degli smartphone Android sarà solo un piccolo passo, con le vere notizie interessanti quindi che non arriveranno prima della fine del primo trimestre del 2017. Tutti gli smartphone Nokia arriveranno comunque in tutto il mondo, con prezzi e disponibilità differenti per ogni singola nazione.